Chiesa dei Ss. Francesco da Paola

Come testimonia una piccola lapide incastonata sopra il portale, la chiesa venne costruita come voto di due fratelli, Giangiacomo e Pietro Antonio Casari, che avevano fatto fortuna in quel di Venezia, dove lavoravano presso le Finanze delle Dogane al Lido. Una diceria popolare vuole che i due fratelli l’abbiano eretta ad espiazione delle ricchezze indebitamente accumulate nella Serenissima.

In realtà, la chiesa dedicata ai santi Francesco da Paola e Antonio da Padova e alla Beata Vergine Maria è un esempio del forte legame esistente tra gli emigranti valtellinesi e la loro terra d’origine. L’abitudine di inviare denaro o opere d’arte alle comunità religiose di provenienza è infatti ben documentata in tutta la Valtellina, in modo particolare nella zona di Morbegno dove l’emigrazione assunse dimensioni decisamente più rilevanti rispetto al Bormiese.
Nel Contado, fatta esclusione per gli “sciober”, i calzolai che in inverno si spostavano nelle vicine terre ad aggiustare tomaie, non vi fu emigrazione stabile, se non in pochissimi casi.

Nel 1735, i fratelli Casari stipularono un accordo con Carlo Francesco Giani, mastro murario della Valle d’Intelvi, perché provvedesse alla costruzione di un edificio con facciata rivolta verso valle. Il 1° settembre 1737 la chiesa, ormai conclusa, venne consacrata dal vescovo Alberico Simonetta, già in valle per benedire l’Ossario di Cepina.
Negli anni immediatamente successivi la chiesa fu arricchita dai marmi neri dell’altare, commissionati al mastro lapicida Giovanni Battista Adamo di Carona, e da una tela raffigurante la Madonna con il Bambino tra S. Francesco da Paola e S. Antonio da Padova, quasi sicuramente proveniente da una bottega veneziana. La campana fu fusa nel 1755 da Gian Battista Soletti, artigiano di Breno in Valcamonica, non appena don Giovanni Pietro Casari, nipote dei fondatori, iniziò il suo esercizio pastorale a beneficio della chiesetta di Tola.

Chiesa dei Ss. Francesco da Paola

Associated content

Plan Your Holiday

Sign up for the newsletter from Bormio, the wellness mountain

Keep in touch and don’t miss out on the latest news and new season openings. We promise not to inundate you with messages, we will only write to you when we have something to tell you or share with you!

Sign up for the newsletter
Facebook Instagram Youtube Twitter

Bormio

© 2022

Associazione Promozione Turistica Bormio Marketing
Via Roma 131/B 23032 Bormio
Tel: +39 0342 903300
Email: info@bormio.eu

Brands

You are searching for:

Thank you

We sent you an email. To activate the newsletter click on the link you will find in the message, thank you!

Close

Mixed filters

Reset filters

Location

For a rainy day

If it's raining you can filter the content on the site to favour indoor activities.

It's raining?
Close

Request information

Request sent directly to the hotel


I tuoi dati


Enter the dates of your stay

-

Room 1

Close

Request information

Standard enquiry sent to the tourist information office.


Close

Register for our Newsletter


Cancel
Close

Credits

Bormio Marketing Archive

Close

Thank you

Your request has been successfully submitted, we will reply to you as soon as possible. A copy of your message has been sent to your email address.

Close

Select a period and filter the site based on your holiday dates

close