bormio.eu | Info Coronavirus
​#wellnessmountain  | 
IT | EN
Bormio Winter

| LA TUA VACANZA INIZIA DA QUI

Aggiornamento al 12/03/2020: situazione sanitaria a Bormio in tempo di coronavirus

Cari Ospiti, Amici, di solito facciamo del nostro meglio per accogliervi sulle nostre montagne e per permettervi di godere al meglio del nostro territorio. Di solito vi comunichiamo con entusiasmo quello che potete fare mentre oggi con grande dispiacere vi dobbiamo comunicare quello che NON potete fare. Purtroppo oggi dobbiamo comunicarvi nuove chiusure che interessano, dopo le terme, anche gli impianti di risalita così come altre restrizioni che interessano la possibilità di spostamento e che avrete avuto modo di apprendere dai media nazionali.

Siamo consapevoli che il rispetto delle limitazioni da parte di tutti noi è l’unica cosa che può aiutarci a superare questo momento delicato e pertanto vi invitiamo al rispetto delle prescrizioni di cui potete trovare un estratto qui sotto.

Sarà nostra premura continuare ad aggiornarvi sulle prossime evoluzioni e non vediamo l’ora, una volta superata questa emergenza, di poter tornare ad accogliervi e coccolarvi tra le nostre montagne.

Ultimo aggiornamento: 12/03/2020

Le nuove misure dichiarate dal Presidente del Consiglio, e che vanno a sommarsi con quelle già adottate nelle precedenti dichiarazioni, sono le seguenti:

  • chiusura di tutte le attività commerciali quali negozi, bar, pub e ristoranti, fatta eccezione per i negozi di alimentari e farmacie
  • chiusura di parrucchieri, centri estetici e i servizi di mensa che non garantiscono la distanza di 1 metro di sicurezza
  • chiusura dei reparti aziendali non indispensabili per la produzione

Invece:

  • industrie, fabbriche, potranno ovviamente continuare a svolgere la propria attività produttiva a condizione che assumano protocolli di sicurezza adeguati a proteggere i propri lavoratori al fine di evitare il contagio
  • sarà garantito lo svolgimento dei servizi pubblici essenziali tra cui i trasporti, dei servizi di pubblica utilità dei servizi bancari, postali, finanziari, assicurativi nonché di tutte quelle attività necessarie, comunque accessorie, rispetto al corretto funzionamento dei settori rimasti in attività
  • saranno garantite le attività del settore agricolo, zootecnico, di trasformazione agroalimentare, comprese le filiere che offrono beni e servizi rispetto a queste attività, quindi continueranno le loro attività nel rispetto ovviamente della normativa igienico-sanitaria.

Ultimo aggiornamento: 08/03/2020

  • Riassumiamo le principali misure disposte dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri del 8 aprile con validità sino al 3 Aprile:
    • chiusura degli impianti sciistici
    • chiusura dei centri termali incluse le aree dedicate ai servizi erogati in convenzione con il Sistema Sanitario Nazionale 
    • possibilità di svolgere attività di bar e ristorazione solo dalle ore 6.00 alle ore 18.00 con obbligo, a carico del gestore, di garantire il rispetto della distanza di sicurezza di almeno 1 metro  
    • sospensione delle attività di palestre e centri sportivi
    • sono chiusi musei e biblioteche
    • limitazioni di ingresso/uscita in/da Regione Lombardia e limitazioni per gli spostamenti all’interno della Regione stessa “salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o spostamenti per motivi di salute. E’ consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza”. 
    • i soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre è fortemente raccomandato di rimanere al proprio domicilio limitando i contatti con altre persone.
    Quanto sopra esposto è solo un riassunto delle misure adottate dal Governo e vi invitiamo pertanto a leggere attentamente il documento ufficiale

Passate disposizioni:

Aggiornamento del 28/02/2020

  • l’attività nell’area ambulatoriale e curativa di Bormio Terme, così come quella del centro esteticobar bistrot e negozio all’interno dello stabilimento, potrà riprendere senza restrizioni

Aggiornamento del 26/02/2020

La nota emessa da Regione Lombardia sull’ordinanza del 23 febbraio 2020 chiarisce che:

  • tutti i bar e locali che oltre al servizio bevande effettuano anche il servizio di somministrazione di alimenti possono rimanere aperti dopo le ore 18:00, a condizione che si effettui esclusivamente il servizio ai tavoli e non al bancone.

Attualmente, l’accesso e i movimenti sul territorio sono liberi e senza restrizioni. Gli esercizi commerciali come hotel, ristoranti, bar, negozi nonché impianti di sci sono operativi e funzionanti. 

Si comunica invece che, in via del tutto precauzionale e preventiva, e sulla base delle disposizioni e prescrizioni stabilite dal Ministero della Salute d’intesa con Regione Lombardia contro la diffusione del Coronavirus, fino al 1° di marzo (incluso):

  • gli stabilimenti termali QC Terme (Bagni Vecchi e Bagni Nuovi) così come Bormio Terme rimarranno chiusi
  • gli eventi e manifestazioni potrebbero subire modifiche o cancellazioni

Tutti gli aggiornamenti derivanti dallo sviluppo della situazione attuale verranno segnalati sul sito bormio.eu e i nostri canali social.