​#wellnessmountain  | 
IT | EN

| LA TUA VACANZA INIZIA DA QUI

La Valfurva si estende per circa 25 km da Bormio nello splendido scenario del Parco Nazionale dello Stelvio, incorniciata delle cime del Gruppo Ortles-Cevedale. Composta da numerose frazioni, merita un posto d’onore S. Caterina Valfurva, rinomata stazione turistica estiva ed invernale.

Via di transito per gli antichi commerci

La storia della Valfurva affonda le sue antiche radici nel tempo che fu e, per lungo tempo, fu un importante punto di transito tra la la Repubblica di Venezia e la Contea di Bormio, attraverso la valle del Gavia. Tra le altre attività economiche, oltre a quelle tradizionali legate all’agricoltura montana, e all’allevamento, già a partire dalla fine del XVII sec. si affiancarono le prime attività turistiche legate soprattutto alle cure con le salutari acque ferrugginose di S. Caterina.

L’Akua forte di S. Caterina Valfurva

Le sorgenti che sgorgavano dal sottosuolo erano due: la sorgente di acqua solforosa, ricca di zolfo, e, soprattutto, la sorgente di Akua Forta, impregnata di ferro e dal sapore acidulo e piccante. Entrambe avevano notevoli proprietà terapeutiche ed erano molto note, richiamando in paese parecchia gente. Con il tempo, per proteggere la sorgente venne costruito un particolare padiglione di legno in stile gotico. Nel 1835 venne aperto un vero e proprio stabilimento per l’imbottigliamento dell’Akua Forta, tanto famosa da essere esportata anche all’estero.

Durante gli anni tra la Prima e la Seconda Guerra Mondiale, il turismo termale subì un calo netto e il padiglione, ampliato all’inizio del XX sec., venne prima convertito in essiccatoio di torba e nel 1952 venne definitivamente demolito. La sorgente dell’akua forta si estinse progressivamente nelle falde del sottosuolo.

/ TUTTI GLI ARTICOLI

Realtà virtuale stelvio national park

Scopri il Parco Nazionale dello Stelvio attraverso la realtà virtuale. Utilizzando degli speciali visori potrai immergerti virtualmente nelle meraviglie del Parco!

Il Parco dello Stelvio in realtà virtuale