​#wellnessmountain  | 
IT | EN

| LA TUA VACANZA INIZIA DA QUI

Il sanatorio di Pineta di Sortenna risulta essere uno dei più interessanti esempi di architettura liberty di tutta la Valtellina.

Un’architettura unica con una storia particolare

Fortemente voluto dal dottor Ausonio Zubiani, fu realizzato dall’architetto Giuseppe Ramponi che ne assecondò le teorie medico-scientifiche e le tradusse in un linguaggio architettonico che rompeva gli schemi tradizionali dell’architettura ospedaliera, generalmente severa e pesante, progettando una struttura agile, disposta sul versante boscoso del Monte Sortenna. La facciata, grazie alla presenza di verande e terrazze per l’esposizione all’aria e al sole, era l’ideale per la degenza dei malati e presenta tuttora una struttura a cellule traforate che dona all’edificio un’impressione di leggerezza.

La struttura interna si presenta con un leggiadro vestibolo ottagonale che immette in un luminoso soggiorno. Da qui, attraverso una porta a vetri, si entra in un ampio giardino. Il tutto è disposto su un unico asse, lungo una piacevole galleria che accompagna subito lo sguardo di chi entra verso l’esterno, verso un orizzonte di natura dolce e suggestiva.

Visite guidate

Oggi la struttura è un centro spirituale gestito dalle Sorelle della Misericordia e, durante la stagione estiva, ricco è il calendario di conferenze e visite guidate dedicate a questa struttura particolare.