​#wellnessmountain  | 
IT | EN

| LA TUA VACANZA INIZIA DA QUI

Dire che la storia di Bormio è millenaria è dir poco.

Le prime testimonianze risalgono all’epoca preistorica, quando gruppi di cacciatori, durante i mesi estivi, bivaccavano in alta montagna. L’epoca romana ha dato notorietà a tutto il territorio della Magnifica Terra: sia Cassiodoro che Plinio il Vecchio nominarono infatti per la prima volta le acque termali elogiandone il loro valore terapeutico.

Bormio e il Medioevo

Durante i primi secoli dell’anno Mille il paese era vivace e ricco, anche culturalmente, grazie alla sua posizione strategica al centro delle Alpi che permetteva il passaggio delle vie commerciali tra il Nord e il Sud dell’Europa. Sebbene a lungo sottomessa a potenze straniere, Bormio riuscì sempre a mantenere una sorta di indipendenza e di autonomia. Il XIV e il XV secolo furono sicuramente il periodo d’oro della storia bormiese grazie allo sviluppo della cultura e dell’arte come dimostrano le chiese, i palazzi e le opere che si conservano al loro interno.

La nascita del turismo

Nel 1797 Bormio perse l’autonomia ed entrò a far parte della Repubblica Cisalpina seguendo poi la storia dello stato italiano. La Prima Guerra Mondiale vide Bormio e la zona delle Stelvio proiettati direttamente in prima linea: con un fronte di oltre 40 km ad un’altezza media di 3.000 m soldati italiani ed austriaci si confrontarono aspramente. Ancora oggi è possibile visitare resti di accampamenti e trincee o ritrovare reperti bellici. Dal secondo dopo guerra, Bormio conobbe un fiorente sviluppo turistico, favorito da un ambiente naturale ideale sia per le attività invernali che estive, oltre che dalla risorsa termale.

/ TUTTI GLI ARTICOLI

Serata al Scur di Bormio

Serata Al Scur (al buio): scopri Bormio da un altro punto di vista La Serata Al Scur è un’occasione unica per scoprire o riscoprire il […]

Serata al scur
Musei aperti: nella foto il Museo Civico di Bormio

Fai il pieno di cultura in Valtellina! Scopri i musei di Bormio.

Musei aperti a Bormio: cultura tutta da vivere!

Buglio, Combo, Dossiglio, Dossorovina e Maggiore… li conoscete davvero?

I reparti di Bormio: tra storia e folklore

Scoprite una manifestazione unica nel suo genere

A Bormio, non c’è Pasqua senza Pasquali