bormio.eu | Cure termali con l'acqua di Bormio
​#wellnessmountain  | 
IT | EN
cure termali

| LA TUA VACANZA INIZIA DA QUI

/Cure termali con l’acqua di Bormio

L’acqua termale di Bormio fa bene alla salute! 

Proprio perchè fanno bene alla salute, le cure termali rappresentano un motivo giustificato di spostamento tra comuni e regioni.

Lo stabilimento termale di Bormio Terme è un centro specializzato in cure termali, tra le quali fangoterapia con bagno termale, bagni termali, inalazioni ed arosol sono convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale e costituiscono un valido motivo di spostamento per ragioni di salute.

Come usufruire

Per usufruire delle cure convenzionate occorre presentare all’Accettazione delle Terme l’impegnativa medica, in originale, redatta sull’apposito ricettario del Servizio Sanitario Nazionale (ricetta rossa):

  • dal medico curante;
  • dal pediatra;
  • dallo specialista in una delle branche attinenti alle patologie che possono trarre beneficio dalle cure

Presentando la prescrizione del proprio medico curante o dello specialista ogni cittadino italiano ha diritto ad un ciclo di cure termali all’anno pagando soltanto il ticket.

Queste sono le terapie con acqua termale convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale:

CURE INALATORIE

Le tecniche inalatorie che si effettuano nello stabilimento termale di Bormio, utilizzano acqua solfato-bicarbonato-alcalino-terrosa che sgorga naturalmente calda (36-41°C) dalla montagna che sovrasta Bormio. Per mezzo di diverse tecniche, si introduce nell’apparato respiratorio l’acqua termale più o meno finemente frazionata ed i gas in essa contenuti.

Areosol

L’acqua termale, frazionata finemente, arriva fino agli alveoli polmonari. Questa terapia è indicata per patologie che interessano le basse vie respiratorie come bronchiti o tracheobronchiti.

Docce micronizzate

In questo caso le particelle di acqua termale hanno dimensioni superiori a quelle del tradizionale aerosol e vengono sospinte sotto pressione direttamente nelle narici. Il risultato è un’immediata fluidificazione delle secrezioni presenti nella fossa nasale e nel distretto rinofaringeo e faringeo. Sono indicate in tutte le patologie catarrali del naso e della gola e nelle sinusiti.

BALNEOFANGOTERAPIA

cure termali

Uno spesso strato di fango, portato ad una temperatura di 50°C, viene applicato sulle zone da trattare prescritte dal medico. Al fango, che viene lasciato agire per 15 minuti, segue un bagno terapeutico in acqua termale naturalmente calda di 15 minuti e una fase di riposo su lettino singolo per continuare con la sudorazione.

Questi tipi di terapia sono ideali per le articolazioni e atrofie muscolari.

BAGNO O IDROMASSAGGIO TERMALE 

Il bagno e l’idromassaggio termale sono terapie caratterizzate dall’immersione in una vasca contenente acqua termale naturale calda (38°C) della durata di 15 minuti, alle quali segue una fase di riposo su un lettino di 15 minuti.

I bagni e gli idromassaggi termali hanno come indicazione primaria la poliartrosi, ma vengono utilmente impiegati anche per il trattamento di alcune patologie di tipo dermatologico e nelle vasculopatie periferiche.

PERCORSO VASCOLARE

Il percorso vascolare consiste in una particolare piscina, lunga e stretta, divisa in due parti: la prima, più lunga, con acqua termale calda, la seconda con acqua fredda.

Il percorso va ripetuto per diverse volte, sulla base delle indicazioni del medico o del fisioterapista ed ha come risultato un miglioramento della circolazione nelle gambe.

Il percorso vascolare non fa parte delle cure convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale.