bormio.eu | Bormio: le escursioni classiche da fare in bicicletta
​#wellnessmountain  | 
IT | EN
Bormio e l'Alta Valtellina offrono un'infinità di sentieri per gli appassionati della MTB

| LA TUA VACANZA INIZIA DA QUI

/Bormio: le escursioni classiche da fare in bicicletta

Abbiamo selezionato per te i percorsi più amati dell’Alta Valtellina da fare con la tu bicicletta mountain bike!

Da fare con la bicicletta muscolare oppure con le innovative biciclette mountain bike a pedalata assistita, questi sono i percorsi classici da non perdersi.

Giro dei Laghi di Cancano

 

Partenza: Torri di Fraele, Cancano

Arrivo: Torri di Fraele, Cancano

Lunghezza: 19km e mezzo

Tempo: 2 – 4 ore

Ebike: 1 batteria

 

Immerso nel Parco Nazionale dello Stelvio, il giro dei Laghi di Cancano e’ l’ideale per tutta la famiglia, non prevedendo difficolta’ particolari ed avendo pochi dislivelli. Partendo dalle medievali torri di Fraele, il tracciato costeggia il lago di Cancano, sul lato sinistro, e prevede la circonvallazione completa del lago di S. Giacomo. Le dighe furono costruite tra gli anni ’40 e ’50 e tuttora sono destinate alla produzione di energia idroelettrica.

La Val di Rezzalo

 

Partenza: Fumero, Sondalo

Arrivo: Bormio

Lunghezza: 33km e mezzo

Tempo: 5 – 9 ore

Ebike: 2 batterie

 

Partendo da Fumero, si percorre la Val di Rezzalo, una delle pi belle valli del Parco Nazionale dello Stelvio dove gli insediamenti umani si armonizzano con lo splendido paesaggio alpino. Una volta raggiunto il Passo dellAlpe, incomincia la lunga e divertente discesa verso S. Caterina Valfurva per poi proseguire, seguendo il corso del torrente Frodolfo, no alla piazza Cavour a Bormio.

Bormio 2000 – Santa Caterina Valfurva

 

Partenza: Bormio 2000

Arrivo: Santa Caterina Valfurva

Lunghezza: 11 km e mezzo

Tempo: 3-4 ore

Ebike: 1 batteria

 

Un percorso adatto a tutti, che si sviluppa in quota tra Bormio 2000 e S. Caterina, offrendo splendidi scorci panoramici della Valfurva. Pur con alcuni divertenti saliscendi, il sentiero non presenta particolari difficolt ed l’ideale per una rilassante pedalata nel bosco. Il punto di partenza, Bormio 2000, raggiungibile in bicicletta o, per chi meno allenato, durante la stagione estiva, anche con la cabinovia.

Forte di Oga e S. Colombano

 

Partenza: Forte di Oga

Arrivo: Cepina

Lunghezza: 22 km

Tempo: 4-5 ore

Ebike: 1 batteria

 

Tra storia e natura, il percorso parte dal Forte Venini di Oga, costruito agli inizi del Novecento come punto di difesa durante la Grande Guerra. Da qui, si sale verso S. Colombano, dove si trova lomonima chiesetta da sempre meta di pellegrinaggio delle donne che desideravano un glio. Dopo un breve passaggio in Valdidentro, si rientra verso Oga, piccolo borgo caratteristico, e si scende verso la piazza del Comune a Cepina, Valdisotto.

Decauville

 

Partenza: Arnoga

Arrivo: Cancano

Lunghezza: 13 km

Tempo: 2-3 ore

Ebike: 1 batteria

 

Facile percorso pianeggiante, adatto a tutta la famiglia, inserito nel Parco Nazionale dello Stelvio. Da Arnoga, un comodo sentiero offre una splendida panoramica sulla Cima Piazzi con il suo ghiacciaio e su tutta la valle circostante e conduce, tra boschi, pascoli e prati, al bivio della strada asfaltata che porta a Cancano. Da qui, salendo un paio di tornanti, si raggiungono le medievali Torri di Fraele e, proseguendo, i laghi di Cancano e S. Giacomo.

Bormio – Livigno

 

Partenza: Bormio

Arrivo: Livigno

Lunghezza: 36 km

Tempo: 10-11 ore

Ebike: 2 batterie

 

Il percorso è decisamente impegnativo ma sicuramente di grande impatto, soprattutto a livello. Tanti i punti d’interesse, dal sentiero di Boscopiano, ai suggestivi Laghi di Cancano, fino all’imbocco della Val Alpisella, dove si trovano le sorgenti del fiume Adda. Una volta raggiunto il passo, inizia la discesa verso Livigno fino all’omonimo lago. Il rientro a Bormio può essere effettuato anche con i mezzi pubblici.

Ai piedi della Cima Piazzi

 

Partenza: Valdidentro

Arrivo: Bormio

Lunghezza: 23 km

Tempo: 7-8 ore

Ebike: 2 batterie

 

Un percorso che si snoda in uno splendido paesaggio tra prati, pascoli, boschi e vecchie case contadine. Partendo da Isolaccia, in Valdidentro, si incontrano le Baite di Pezzel per poi addentrarsi nelle splendide Val Bocciana e Val di Fochin. Da qui, si prosegue verso Valdisotto, in direzione Forte di Oga e, dopo aver superato Le Motte, si svolta verso Planecc, zona ideale per un pic-nic. L’ultimo tratto, asfaltato, costeggia il ume Adda no al Pentagono di Bormio.

rifugi aperti