Situata nel Parco Nazionale dello Stelvio sul versante meridionale del Monte Reit, la Fonte Pliniana è immersa in un romantico parco.  L’area è accessibile liberamente ed è situata tra le strutture dei Bagni Nuovi e i Bagni Vecchi.
Il bosco che porta alla Fonte Pliniana fu piantumato nell’Ottocento per rendere più accogliente il soggiorno degli ospiti dei Bagni di Bormio. Oggi la ricca vegetazione alpina che si compone di pini, larici, abeti, gembri, mughi, erica, ospita anche specie della flora mediterranea che si sviluppano grazie al microclima particolarmente temperato prodotto delle acque calde e dall’ottima esposizione soliva.

Fonte Pliniana

Gli ospiti di Bormio possono rilassarsi in distensive passeggiate, seguendogli otto chilometri di sentieri presenti nel parco.
Tra le destinazioni più affascinanti c’è quella, completamente in piano, che dai Bagni Nuovi porta alla Fonte Pliniana, dedicata a Plinio il Vecchio che fu il primo autore a citare i Bagni di Bormio. Dopo un tratto di cammino tra alti abeti e larici, ci si inoltra nell’orrido della valle dell’Adda. Al termine del percorso si viene accolti da una particolare caverna artificiale costruita attorno alla Fonte Pliniana da cui sgorga acqua calda. La passeggiata dura circa 20 minuti.

E’ il luogo ideale in cui raccogliere le idee e calarsi in una dimensione intima e profonda, a contatto con la natura e con i suoi elementi essenziali: la terra, l’acqua, gli alberi. Un’esperienza suggestiva, da vivere da soli o in compagnia di una persona speciale.