/Terme, relax e benessere

Le millenarie acque termali di Bormio, conosciute fin dall’antichità, sono l’ideale per una vacanza a tutto relax e salute.

Bormio e le sue fonti

Nel Medioevo Bormio era un’importante località di transito lungo le vie di comunicazione tra sud e nord delle Alpi. Proprio i commerci contribuirono a rendere ricca la comunità e famose le terme di Bormio. Secondo alcuni, il toponimo di Bormio deriverebbe proprio dal tedesco worm , ossia “caldo”, chiaro riferimento alle acque termali che, già nell’antichità, erano note per l’elevata temperatura raggiunta. Una qualità conservata ancora oggi, al punto che le acque possono arrivare sino a 40°.

Terme di Bormio

Le fonti di acqua calda divennero presto celebri per le loro proprietà medicamentose. Ancora oggi le terme di Bormio attirano chi vuol unire il piacere del soggiorno montano alle cure eccezionali delle acque alpine. Uno dei primi effetti osservati sin dai tempi dei Romani delle terme di Bormio fu l’effetto miorilassante che seguiva l’immersione prolungata. Oggi le fonti di Bormio sono classificate come “acque termali solfato-alcaline-terrose minerali” e sono indicate per numerose applicazioni terapeutiche.