Rifugi

Sci alpinismo, ciaspole, trekking e… cucina genuina! Per le vostre escursioni primaverili una sosta nei rifugi è tappa obbligatoria

Scoprire la natura del Parco Nazionale dello Stelvio

Il Parco Nazionale dello Stelvio, uno dei più grandi parchi storici italiani, offre infinite opportunità per scoprire la bellezza, la quiete e l’armonia della natura. La primavera è la stagione dello sci alpinismo e i rifugi sono un’ottima base di partenza per escursioni in quota, così come per ciaspolate; gli amanti del trekking, grazie alle temperature gradevoli e alle giornate più lunghe, possono invece organizzare escursioni per scoprire la fauna e la flora del Parco e una sosta nei rifugi, oltre che per un meritato riposo, è l’ideale per scoprire e gustare la tipica cucina valtellinese.

Rifugi nel comprensorio di Bormio

Oltre ai ristori e rifugi aperti direttamente sulle piste del comprensorio sciistico Bormio Skipass, segnaliamo le date di apertura dei seguenti rifugi

Valdidentro

  • Agriturismo Baita Caricc (loc. Caricc – Val Viola, 1990 m): aperto, prenotazione consigliata (tel. 0342 985381 – 340 7103835)
  • Rifugio Federico in Dosdè (Val Viola, 2133 m): aperto (tel. 340 4680054 – 347 9021545)

Valfurva – zona dei Forni

  • Stella Alpina (loc. Campec, via Forni): aperto, prenotazione consigliata (tel. 0342 925272 – 331 6676177)
  • Rifugio Branca (ghiacciaio dei Forni, 2493 m): aperto (tel. 0342 935501)
  • Rifugio Ghiacciaio dei Forni (loc. Forni, 2178 m): aperto (tel. 0342 935365 – 329 8920668)
  • Rifugio Pizzini (Val Cedec, 2706 m): aperto (tel. 0342 935513 – 340 8946284)
  • Rifugio Casati (Passo del Cevedale, 3269 m): aperto (tel. 0342 935507)

Valdisotto

  • Rifugio Baita Motin (Oga): aperto, prenotazione consigliata (tel. 347 5892281)

Sondalo

  • Rifugio La Baita (loc. S. Bernardo – Val di Rezzalo): aperto il mercoledì sera e nel weekend (prenotazione consigliata – apertura su richiesta in altri giorni) (tel. 340 7953688)

Si consiglia di consultare il Bollettino Neve e Meteo prima di ogni escursione. E’ altresì consigliato contattare telefonicamente i rifugi per verificarne la disponibilità.